Effetti Biologici dell’Ozono:

L’ozonoterapia consiste nell’uso di una miscela di ossigeno e ozono per scopi terapeutici. Esistono diverse modalità di somministrazione dell’ozono a seconda della patologia da trattare.

  • Azione antibatterica e antivirale
  • Azione antinfiammatoria e antiedemigena
  • Azione Antidolorifica
  • Azione disidratante del nucleo polposo intervertebrale
  • Azione cicatrizzante
  • Miglioramento della circolazione

Che cos’è l’ozonoterapia?

L’ozonoterapia, o più correttamente l’ossigeno-ozonoterapia, è un trattamento con azione antinfiammatoria e antidolorifica. È indicata prevalentemente nei pazienti affetti da lombosciatalgia, lombocruralgia e cervicobrachialgia, dovute a patologie specifiche della colonna vertebrale, quali l’ernia del disco. L’applicazione si effettua mediante iniezioni intramuscolari paravertebrali, nella zona della colonna vertebrale da cui parte il processo patologico.

Possibili Campi di Applicazioni

L’ozonoterapia, o più correttamente l’ossigeno-ozonoterapia, è un trattamento con azione antinfiammatoria e antidolorifica. È indicata prevalentemente nei pazienti affetti da lombosciatalgia, lombocruralgia e cervicobrachialgia, dovute a patologie specifiche della colonna vertebrale, quali l’ernia del disco. L’applicazione si effettua mediante iniezioni intramuscolari paravertebrali, nella zona della colonna vertebrale da cui parte il processo patologico.

  • Arteriopatie, ulcere e gangrene
  • Gastriti, colite, stipsi
  • Piaghe, ustioni
  • Acne, allergie, eczemi, foruncolosi, micosi, herpes, psoriasi
  • Insufficienza venosa superficiale e profonda, flebiti
  • Cellulite, capillari, teleangectasie, rughe, smagliature, cicatrici
  • Artropatie, cervicalgie, lombalgie e lombosciatalgie da ernie discali, stenosi vertebrali, periartriti, epicondiliti ed epitrocleiti, tendinite, trocanteriti, gonartrosi e condropatie, sindrome del tunnel carpale e tarsale

Richiesta Informazioni